particolare del Pantheon a Roma

Una giornata nella storia di Roma

3 luglio, 2017

Le Tappe del Mini-Tour:

  • Clivio Scauro
  • Chiesa dei Ss. Giovanni e Paolo
  • Villa Celimontana
  • Arco di Dolabella
  • Via della Navicella
  • Santo Stefano Rotondo
  • Basilica dei Ss. Quattro Coronati
  • Oratorio di San Silvestro
  • Basilica di San Clemente
  • Colosseo
  • Fori Imperiali
  • Piazza Venezia
  • Largo di Torre Argentina
  • Obelisco della Minerva
  • Pantheon

Quanta storia, quante curiosità e quante cose da scoprire (anche per i romani) passeggiando per il centro storico di Roma. Gli itinerari non mancano. Vi proponiamo un percorso a piedi che vi permetterà di calarvi nel passato, rivivendo l’atmosfera di ogni epoca storica che attraverseremo.

Il Colle del Celio e la Roma Medievale

Partenza dal Celio, uno dei sette colli di Roma, dove le epoche storiche si sovrappongono nelle architetture delle strade e dei luoghi di culto.

Qui, dal Clivio Scauro, una strada suggestiva sormontata da una fila di archi di epoca tardo imperiale, recuperata nel Medioevo, si giunge nella piazzetta antistante la chiesa dei Ss. Giovanni e Paolo, affiancata dalla facciata di una tipica insula romana, ancora ben conservata, in cui è possibile notare l’alzata dei piani anticamente destinati alle abitazioni e gli ingressi delle botteghe al livello stradale. Una struttura che oggi compone un silenzioso quadrilatero, poco frequentato, da cui si esce attraverso una piccola via che costeggia la famosa Villa Celimontana, dove ha sede la Società Geografica Italiana, con la sua affascinante biblioteca.

Passando sotto l’Arco di Dolabella, si giunge in Via della Navicella, a pochi passi dalla Basilica di Santo Stefano Rotondo, una tappa immancabile per l’unicità di questo luogo, raro esempio di chiesa paleocristiana a pianta rotonda.

Tornando su via della Navicella e voltando a destra su via Celimontana, si costeggia il grande complesso dell’ospedale militare, fino ad incrociare via Capo d’Africa, dove, voltando lo sguardo sulla destra, è possibile vedere l’imponente struttura delle mura absidali della Basilica dei santissimi Quattro Coronati. Una costruzione risalente al IV secolo d.C., riadattata in epoca medievale e che oggi sorge come una rocca medievale tra i palazzi più recente costruzione. Annesso alla Basilica è l’oratorio di San Silvestro, considerato la “Cappella Sistina del Medioevo”, dove è conservato l’affresco della Donazione di Costantino in cui l’imperatore romano è raffigurato nell’atto di cedere a papa Silvestro la tiara imperiale, simbolo del potere temporale del Vescovo di Roma.

La prima iscrizione in Volgare italiano

Da qui, si scende lungo via dei Santi Quattro, dove la Basilica di San Clemente racchiude alcuni dei tesori della Roma sotterranea. In questa struttura convivono tre epoche. La Basilica attuale, risalente al XII secolo, è stata costruita al di sopra di un edificio di culto del III secolo d.C. a sua volta costruito sopra un horreum, un magazzino romano del I secolo d.C. È nella parte centrale, della Basilica Antica, che è conservato l’importante affresco con l’iscrizione di San Clemente e Sisinno, il primo esempio di utilizzo artistico del volgare italiano.

Il parco archeologico del Colosseo

Tra i palazzi di via dei Santi Quattro, in direzione del centro, si scorgono le arcate dell’Anfiteatro Flavio, il Colosseo. Imponente architettura simbolo della città di Roma, intorno al quale si dipana un vero e proprio parco archeologico. Alla sua sinistra, l’Arco di Costantino e il colle Palatino, alla sua destra il colle dell’Esquilino, ed oltre, i Fori Imperiali.

Percorrendo Via dei Fori Imperiali lo sguardo spazia sulle rovine del cuore della vita pubblica e commerciale di Roma Antica, dove la via Sacra si dipana tra resti di templi e botteghe dell’antico mercato Romano. Sulla destra oltre il Foro d’Augusto, al di sopra dei mercati di Traiano, si trova il primo rione di Roma, il Rione Monti, anticamente nominato Suburra, dove viveva la plebe romana.

Alla fine dei Fori Imperiali si giunge in Piazza Venezia, ai piedi del Campidoglio e del Vittoriano, l’Altare della Patria, edificio monumentale costruito in onore a Vittorio Emanuele II di Savoia, primo Re d’Italia.

Il teatro di Pompeo, scenario di una storica congiura

Da qui, attraverso via del Plebiscito, si raggiunge Largo di Torre Argentina, dove anticamente sorgeva uno dei più antichi teatri romani, il teatro di Pompeo, luogo in cui nel 44 a.C. morì pugnalato, in una congiura, l’imperatore Giulio Cesare.

Seguendo una via laterale della piazza, Via dei Cestari, si giunge in Piazza della Minerva, dove spicca l’Obelisco della Minerva, opera del grande scultore Gian Lorenzo Bernini. Da questa piazza è possibile vedere la parte posteriore dell’imponente Pantheon, il tempio dedicato a tutte le divinità, con la sua caratteristica pianta circolare. Continuando a camminare su via della Minerva si giunge in Piazza della Rotonda, su cui poggiano i colonnati di ingresso del Pantheon.

Quella che vi abbiamo suggerito è una passeggiata intensa e ricca di scenari suggestivi, al termine della quale noi di Collegio vi aspettiamo per un pranzo o per una cena ristoratori all’insegna della buona tavola, altra qualità che contraddistingue la città di Roma nel mondo. Ci troviamo proprio qui, a due passi dal Pantheon, in piazza Capranica, facilmente raggiungibile da Piazza della Rotonda proseguendo per pochi metri in via degli Orafi.

Nel nostro ristorante potrete assaggiare piatti tipici della tradizione romana e laziale, preparati dallo chef Alessandro Cecere con materie prime selezionate tra le migliori qualità. Una gastronomia d’eccellenza che saprà aggiungere gusto alla vostra passeggiata romana. Ristorante con menù alla carta e vasta scelta di taglieri direttamente dalla nostra gastronomia a vista, con scelte d’eccellenza sia per salumi che formaggi. Che dire… buona passeggiata!

Interno del colosseo
Bellissima vista dell’interno del Colosseo.
Fori imperiali Roma
I fori imperiali, una delle tappe intermedia del minitour.
Vista frontale della Basilica di Sana Clemente
Basilica di Sana Clemente.
Altare della Patria Piazza Venezia
Vista dell’altare della Patria a Piazza Venezia.